Giornata mondiale degli Oceani 2017: Cos’è la giornata mondiale degli Oceani?

Oggi è la giornata mondiale degli oceani, e in tutto il pianeta vengono organizzate iniziative per sensibilizzare le persone a riguardo. Dal 1992, alcune nazioni hanno cominciato a celebrare il World Oceans Day, la Giornata Mondiale degli Oceani. L’Assemblea Generale dell’ONU ha stabilito, successivamente, nel 2008, che la ricorrenza cadesse l’8 giugno di ogni anno. L’obiettivo è puntare i riflettori sull’importanza che gli oceani hanno per tutti gli esseri umani ma anche sul loro grave stato di salute. Perchè noi non ce ne curiamo. Facciamo di tutto per inquinarli, sporcarli, vandalizzarli. Alterandone irrimediabilmente gli equilibri.

Perchè gli oceani sono importanti?

La Terra vista dallo spazio appare come un “pianeta blu”. Questo perchè, gli oceani coprono la maggior parte della superficie terrestre, il 71% per essere precisi. Gli oceani, sono sterminate distese di acqua salata, apparentemente immutabili ma mai uguali a sé stesse, regolano il clima. Producono la maggior parte dell’ossigeno che respiriamo, forniscono sostentamento a milioni di persone ogni anno.  Nelle acque oceaniche sono disciolti vari sali e gas, la cui presenza è fondamentale per la vita in questi ambienti.

Obiettivi e conferenza ONU

L’ONU ha cercato di richiamare l’attenzione di cittadini e governi, per cercare di fermare questa grave situazione. Lo slogan prescelto per il 2017 è “il nostro oceano, il nostro futuro”. Il tema di questa edizione è orientato, principalmente, sull’inquinamento derivato da bottiglie e sacchetti di plastica.

Le Nazioni Unite, si sono  prefissate degli obiettivi su come prevenire e ridurre entro il 2025 ogni forma di inquinamento marino. Proteggere l’ecosistema marino e la costa entro il 2020. Ridurre gli effetti dell’acidificazione degli Oceani. Porre fine alla pesca distruttiva e illegale entro il 2020. Salvaguardare almeno il 10% delle aree costiere e marine entro il 2020 e molte altre cose.

Inoltre, è anche vero che non contribuisce solo l’inquinamento a distruggere gli oceani, ma anche i cambiamenti climatici. L’enorme quantità di gas serra nell’atmosfera sta aumentando rapidamente l’acidità degli oceani.

Post correlati