Conosciamo tutti Ferragosto, la festività che cade il 15 agosto e che ci regala sempre almeno una settimana di vacanze. Ma non tutti sanno cosa ci sia dietro, le curiosità, le origini e le tradizioni di questa festività. Dunque perché si festeggia Ferragosto e perché si chiama così?

Perché si festeggia Ferragosto e da dove deriva il nome?

Imperatore AugustoLa derivazione del nome di questa festività è in realtà abbastanza semplice: l’etimologia del termine deriva da Feriae Augusti, una festività dell’antica Roma. Come dice il nome stesso, era una festa in onore di Augusto, che ha dato il nome anche al mese, mentre feriae significa riposo.

Feriae Augusti non era una festa del 15 agosto, ma bensì di tutta la prima parte del mese di agosto. La festività è stata istituita quindi nel 18 a.C. ed era dedicata a riposo e festeggiamenti, come le nostre ferie più o meno.

In realtà le vacanze e i festeggiamenti estivi in questo mese hanno origini più antiche. Il periodo di riposo infatti deriva dalla tradizione dei Consualia; queste erano feste che si tenevano alla fine dei raccolti in onore del dio Conso, protettore della fertilità e della terra. I festeggiamenti erano caratterizzati da corse di cavalli e altri animali da tiro in tutto l’Impero. Inoltre sempre in questo periodo di riposo, i contadini facevano gli auguri ai proprietari terrieri in segno di buon auspicio per i raccolti successivi.

Quando si è deciso di festeggiare il 15 agosto?

È stato grazie alla Chiesa Cattolica che, dal VII secolo, ha iniziato a festeggiare l’Assunzione di Maria in Cielo il 15 agosto, ovvero il momento in cui Maria è stata accolta in cielo.

Il fascismo ha trasformato il Ferragosto nella giornata che noi tutti conosciamo e festeggiamo oggi. Durante il periodo di Mussolini, infatti, dal 13 al 15 agosto venivano organizzate gite popolari e i biglietti dei treni erano in offerta per permettere maggiori visite alle località italiane.

Post correlati