Quando si parla di scrittura per il web si è soliti dire che “the content is the king”, ossia che il contenuto è il re e quest’affermazione è quantomai vera oggi che la Rete è satura di articoli e quasi ogni blogger si fregia del titolo di copywriter.

content is the king

Content is the king

 

Leggere un articolo scritto male, arido in termini di contenuti e magari anche scopiazzato da altre fonti, è un’attività noiosa e poco coinvolgente.

Sappiamo quanto sia difficile trovare qualcosa di interessante e di coinvolgente da dire, ma talvolta è opportuno sforzarsi e uscire dal selciato che abbiamo costruito e percorrere nuovi itinerari. Questo non solo per ampliare i propri orizzonti e aprire la mente (che non fa mai male), ma anche per conferire un’ impronta di originalità ai propri scritti.

In questo post vorrei dare qualche consiglio utile maturato nella mia (ancora breve) carriera di Web Copywriter.

 

1- Leggere, leggere, leggere: al primo posto di questa mia classifica metto la lettura. Fin da piccoli, genitori e maestri ci hanno spiegato le meraviglie della lettura e ci hanno spinto ad impegnarci assiduamente in quest’attività. Immergersi in un libro fa scoprire nuovi mondi e stimola la fantasia, ma ci aiuta anche a comunicare meglio. Si imparano espressioni e parole nuove, si apprendono i diversi stili di scrittura, ci si accultura. Cosa leggere quindi? Io consiglio di leggere tutto. Ovviamente tra I Promessi Sposi e il manuale di istruzioni del microonde c’è una sostanziale differenza, ma entrambi possono rivelarsi un aiuto utile per migliorare le propria capacità di linguaggio e di comunicazione. Possiamo spaziare quindi dalla narrativa, alla saggistica, ai romanzi, fino ad arrivare ai quotidiani e alle riviste. Negli anni mi sono accorta che nei periodi in cui leggevo di più, la mia mente era più flessibile, il mio vocabolario più ampio, le mie attitudini comunicative migliori; nei periodi in cui invece latitavo, il mio cervello sembrava quasi “atrofizzarsi”. Quindi spegnete smartphone, palmari e televisione e ficcate il naso dietro ad un libro! La vostra testa vi ringrazierà!

 

leggere

Leggere, leggere, leggere!

 

2- Prepara una cartella di cose che ti piacciono: un’altra attività che mi piace fare, è prendere ispirazione dalle cose che mi piacciono di più. Avete letto una frase significativa? Visto una fotografia che vi ha colpito? Salvate il tutto in un file sul computer e in seguito questo accorgimento potrà tornarvi utile. Io ho una cartella dove raggruppo i fatti e le opere che maggiormente hanno attirato la mia attenzione o che sono legate alle mie passioni e le rispolvero quando sono carente di materiale su cui scrivere.

 

quello che ci piace

Quello che ci piace

 

3- Diventa un assiduo frequentatore di forum e communities: le persone, si sa, sono una delle fonti principali di ispirazione, pertanto leggere quello che dicono su un particolare argomento, può essere utile per far scaturire nuove discussioni e argomenti di riflessione. Non si tratta, ovviamente di copiare quello che dicono gli altri, ma di ponderarci sopra e trovare un proprio punto di vista dal quale poi potrebbe nascere un interessante articolo.

 

comunità e forum

Comunità e forum

4- Staccate il cervello: focalizzarsi troppo su un’attività può mandare in tilt la testa! Mi ricordo ancora le sessioni di studio fatte durante gli anni del liceo e dell’università e dopo un po’ di ore, la mia mente chiedeva pietà. Quando si giunge a questo limite, la miglior cosa da fare è staccare la spina e fare altro: una telefonata ad un amico, una passeggiata nel verde, un pisolino, un bagno caldo… insomma quello che più vi aggrada per ricaricare le energie e tornare al lavoro più stimolati.

 

staccare la spina

Staccare la spina (via stresserentola)

Questa è una breve lista di consigli utili per sviluppare nuovi contenuti per il vostro blog o il vostro sito. Se ne avete altri, lasciate il vostro segno#marketingbeyondlimits

 

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata