Vademecum prima dei saldi: cosa sapere.

Prima che scattino i saldi invernali ecco qualche dritta per scegliere bene cosa comprare e per fare valere i tuoi diritti in caso di problemi.

– Dato che il negoziante non è tenuto a cambiare la merce (a meno che non sia difettosa), se non sei sicuro del tuo acquisto, prima di comprare chiedi se il negozio consente l’eventuale cambio della merce e in quali termini.

– Prova sempre l’articolo scelto: se ti penti dell’acquisto, potresti non avere l’opportunità di cambiarlo.Vademecum prima dei saldi: cosa sapere.

– Non acquistare i capi d’abbigliamento che non abbiano, oltre all’etichetta di composizione, anche quella di manutenzione: eviterai incidenti durante la pulitura.

– Se compri una merce che è stata espressamente messa in saldo perché difettata, ricordati che non puoi far valere la garanzia contestando il difetto al negoziante.

– La garanzia vale per due anni dall’acquisto anche per la merce in saldo. Fai attenzione, dunque, agli scontrini di carta chimica che sbiadiscono dopo qualche mese: fotocopiali, per poterli esibire al momento opportuno. La garanzia va fatta valere entro sessanta giorni dal momento in cui scopri il difetto del prodotto che hai acquistato.

– Un negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accettarla sempre, anche in periodo di saldi. Se non lo fa, insisti e protesta con la banca o la società emittente della carta.

– Ricordati che i prezzi esposti vincolano il venditore: se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, fallo notare al negoziante. Se quest’ultimo insiste, per tutelare i tuoi diritti puoi chiamare la polizia municipale.

– Proprio per evitare confusione e acquisti non desiderati, la merce venduta in saldo deve essere esposta separatamente da quella non scontata: se il negozio non rispetta questa regola, puoi denunciare il fatto alla polizia municipale.

Allora tenete presente il nostro Vademecum prima dei saldi!

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata